Home

Alcune aziende che ci hanno scelto

Privacy Officer e consulente privacy
Schema CDP secondo la norma ISO/IEC 17024:2012
European Privacy Auditor
Schema di Certificazione ISDP©10003 secondo la norma ISO/IEC 17065:2012
Valutatore Privacy
Secondo la norma UNI 11697:2017
Lead Auditor ISO/IEC 27001:2022
Secondo la norma ISO/IEC 17024:2012
Data Protection Officer
Secondo la norma ISO/IEC 17024:2012
Anti-Bribery Lead Auditor Expert
Secondo la norma ISO/IEC 17024:2012
ICT Security Manager
Secondo la norma UNI 11506:2017
IT Service Management (ITSM)
Secondo l’Ente ITIL Foundation
Ethical Hacker (CEH)
Secondo l’Ente EC-Council
Network Defender (CND)
Secondo l’Ente EC-Council
Computer Hacking Forensics Investigator (CHFI)
Secondo l’Ente EC-Council
Penetration Testing Professional (CPENT)
Secondo l’Ente EC-Council

Qualifiche professionali

Rimani aggiornato sulle notizie dal mondo!

Seleziona gli argomenti di tuo interesse:
Big Data
Home /
Big Data

AUTORITÀ DI CONTROLLO ITALIANA: Sì alle smart cities, ma occorre proteggere i dati delle persone

Studio del Parlamento Ue: tecnologie sempre più pervasive, sviluppo va fondato sull’etica e sulle persone L’applicazione delle tecnologie di intelligenza artificiale (AI) allo sviluppo delle cosiddette “smart cities” (o “città intelligenti) può comportare seri rischi, sia per i singoli individui che per i delicati equilibri di coesione territoriale. Un vero e proprio divario potrebbe crearsi, in termini di sviluppo e opportunità sociali ed economiche, tra singole zone delle città, tra città e contesto extra-urbano e fra le varie città di…

Leggi di più

AUTORITÀ DI CONTROLLO ITALIANA: Videosorveglianza: sanzionato un Istituto per ciechi – Marketing: no all’uso dei dati degli utenti di LinkedIn – Sì alle smart cities, ma occorre proteggere i dati delle persone

Videosorveglianza: sanzionato un Istituto per ciechiLe telecamere violavano l’intimità degli ospiti. Assente anche un’informativa adatta  I sistemi di videosorveglianza non possono essere installati in luoghi dove può essere violata la sfera di intimità e la dignità delle persone. Se poi il sistema riprende soggetti ciechi o ipovedenti, non basta informare quest’ultimi sulla presenza delle telecamere attraverso mezzi tradizionali, come i cartelli, ma devono essere utilizzati strumenti adatti, come i messaggi audio. Questa la decisione del Garante per la privacy che ha…

Leggi di più

EUROPEAN DATA PROTECTION SUPERVISOR: Big Data e Digital Clearinghouse

I big data e il data mining mettono a dura prova sia il diritto alla privacy che alla protezione dei dati, ma anche altri diritti fondamentali, tra cui la libertà di espressione e la non discriminazione. Questo perché con le grandi quantità di dati che vengono elaborate per il data mining e l’aggregazione e l’analisi di enormi volumi di informazioni di diversa provenienza o big data, i singoli rischi di essere persi e definiti solo da dati e algoritmi. I…

Leggi di più

Autorità di controllo italiana: Più cautele nell’uso dell’algoritmo per individuare i pazienti a rischio

Il tema della medicina d’iniziativa – in sintesi, un modello assistenziale di gestione delle malattie croniche che punta sulla prevenzione attraverso l’analisi dei big data e l’uso dell’intelligenza artificiale – era già stato affrontato dal Garante nel parere reso lo scorso maggio alla medesima Provincia su un disegno di legge, poi divenuto legge. Già in quell’occasione l’Autorità aveva ritenuto che l’articolo del d.d.l, con il quale la Provincia intendeva introdurre una idonea base normativa per consentire il trattamento dei dati…

Leggi di più
25 articoli trovati

Ricerca in Big Data

I nostri servizi