Home

Alcune aziende che ci hanno scelto

Privacy Officer e consulente privacy
Schema CDP secondo la norma ISO/IEC 17024:2012
European Privacy Auditor
Schema di Certificazione ISDP©10003 secondo la norma ISO/IEC 17065:2012
Valutatore Privacy
Secondo la norma UNI 11697:2017
Lead Auditor ISO/IEC 27001:2022
Secondo la norma ISO/IEC 17024:2012
Data Protection Officer
Secondo la norma ISO/IEC 17024:2012
Anti-Bribery Lead Auditor Expert
Secondo la norma ISO/IEC 17024:2012
ICT Security Manager
Secondo la norma UNI 11506:2017
IT Service Management (ITSM)
Secondo l’Ente ITIL Foundation
Ethical Hacker (CEH)
Secondo l’Ente EC-Council
Network Defender (CND)
Secondo l’Ente EC-Council
Computer Hacking Forensics Investigator (CHFI)
Secondo l’Ente EC-Council
Penetration Testing Professional (CPENT)
Secondo l’Ente EC-Council

Qualifiche professionali

Rimani aggiornato sulle notizie dal mondo!

Seleziona gli argomenti di tuo interesse:

News

Home / News
/
AUTORITÀ DI CONTROLLO CANADESE: Canadesi preoccupati per l’accesso alle loro informazioni personali online

AUTORITÀ DI CONTROLLO CANADESE: Canadesi preoccupati per l’accesso alle loro informazioni personali online

 I canadesi rimangono preoccupati per la protezione delle loro informazioni personali e alcune pratiche online, suggerisce un nuovo sondaggio commissionato dall’Office of the Privacy Commissioner of Canada.

La rivoluzione digitale ha enormi promesse e offre vantaggi importanti, ma le nuove tecnologie mettono anche a rischio i nostri valori e i nostri diritti. Questi risultati dell’indagine mostrano che i canadesi rimangono preoccupati per la privacy, in particolare quando sono online.

La stragrande maggioranza dei canadesi (87%) ha espresso preoccupazione per la protezione della propria privacy. Altri risultati del sondaggio indicano la preoccupazione che le informazioni personali online possano essere utilizzate in modi imprevisti:

  • Circa nove canadesi su dieci (89%) sono preoccupati per le persone che utilizzano le informazioni disponibili su di loro online per tentare di rubare la loro identità.
  • Quasi nove su 10 sono preoccupati per le piattaforme di social media che raccolgono informazioni personali che loro (88%) o qualcun altro (89%) hanno pubblicato online per creare un profilo dettagliato dei loro interessi e tratti personali.
  • L’88% è preoccupato per come le aziende e le organizzazioni potrebbero utilizzare le informazioni disponibili su di loro online per prendere decisioni su di loro, ad esempio per un lavoro, una richiesta di risarcimento o una copertura sanitaria.

Il sondaggio ha rilevato che i canadesi stanno adottando misure proattive per garantire che le loro informazioni personali siano protette. Ad esempio, sette canadesi su 10 si sono rifiutati di fornire a un’organizzazione o azienda le proprie informazioni personali a causa di problemi di privacy e tre quarti (74%) hanno modificato le impostazioni sulla privacy su un account di social media. Quattro su 10 hanno cancellato un account di social media per problemi di privacy o hanno smesso di fare affari con un’azienda che ha subito una violazione della privacy.

Il sondaggio telefonico è stato su 1.502 residenti in tutto il Canada tra il 21 novembre  e dicembre 20, 2020. E ‘considerata una precisione di più o meno 2,5 per cento, 19 volte su 20.

FONTE: AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DEL CANADA

Suggeriti per te

Ricerca Avanzata